ESPERIENZE,  LUCANIA

IL VOLO DELL’ ANGELO: SOSPESI TRA CIELO E TERRA

Tra le esperienze più incredibili ed indimenticabili che tu possa fare in Basilicata c’è il Volo dell’Angelo tra le Dolomiti Lucane.

Ti ho già parlato di quanto questa zona sia magnifica e di quanto ci sia piaciuta, ma osservarla dall’alto è qualcosa di assurdo, di inspiegabile. Se ci pensi è un vantaggio che hanno le sole creature alate. Invece, questo privilegio è toccato anche a noi, apparsi in cielo come se fossimo aquile o falchi, i protagonisti di questi cieli.

Il Volo dell’Angelo tra le Dolomiti Lucane

Che cos’è Il Volo dell’Angelo

Il Volo dell’Angelo tra le Dolomiti Lucane è il più lungo e il più alto impianto di volo in Europa. Il primo in Italia.

Si vola lungo un carrello che scorre su un cavo d’ acciaio collegato alle due estremità degli incantevoli borghi di Pietrapertosa e di Castelmezzano. Si tratta di due percorsi separati, con due stazioni di partenza e due di arrivo.

La prima è detta di San Martino e parte da Pietrapertosa. Raggiungerla è molto facile. Si trova lungo la scalinata che poi porta al castello arabo-normanno, una camminata di circa 10 minuti.

La quota di partenza è di 1020 metri e si arriva a Castelmezzano ad una quota di 859 metri, alla velocità di 110 chilometri orari, dopo un percorso di 1378 metri.

La seconda linea, detta Peschiere, parte da Castelmezzano. La stazione di partenza si raggiunge per un tratto con la navetta, poi si prosegue per circa una mezz’oretta a piedi. La strada è tutta in salita, ricordati di avere con te delle scarpe comode e principalmente dell’acqua. La fatica, soprattutto sotto il sole cocente del mese di luglio, è ricompensata da un paesaggio naturale fantastico e selvaggio.

Siamo a quota 1019 metri e dopo aver percorso, in volo, 1550 metri si arriva a Pietrapertosa ad una quota di 888 metri, alla velocità di punta di 120 chilometri orari.

sulla strada per raggiungere la stazione di ritorno

Informazioni utili

Il volo dell’ Angelo puoi farlo da solo o in coppia. Per il volo singolo devi avere almeno 16 anni, avere un peso che va dai 35 ai 120 chili e un’altezza di 135 centimetri.

Se scegli di farlo in coppia, come noi, il peso complessivo non può superare i 150 chili. Se accompagnato da un adulto, l’età minima è di 12 anni.

Per fare il volo, d’ estate, devi indossare obbligatoriamente una t-shirt.

Puoi portare con te i tuoi oggetti personali in un piccolo zaino.

Il costo del biglietto singolo è di 42 euro mentre per quello di coppia si paga 75 euro. Comprende il volo di andata e il volo di ritorno scegliendo tu da quale stazione partire.

Noi siamo partiti da Pietrapertosa e una volta arrivati a Castelmezzano abbiamo avuto il tempo di fare un giretto per l’ incantevole borgo e un’ altra bella esperienza: un giro in quad tra le Dolomiti Lucane.

È obbligatoria la prenotazione online, ma una volta arrivati al paese di partenza devi passare dalla biglietteria, per avere il tuo biglietto cartaceo. A Pietrapertosa si trova al centro del paese, in una piccola piazzetta. Successivamente raggiungerai il posto di lancio, ci sono, tuttavia, cartelli stradali che indicano la via da seguire.

il paesaggio da lassù è magnifico

Il Volo dell’ Angelo: un’ esperienza in piena sicurezza

Il Volo dell’ Angelo tra le Dolomiti Lucane è un’ esperienza adrenalinica, questo è certo. Trovarsi a 120 chilometri orari, appesi ad un cavo d’acciaio, pronti a sfidare la paura del vuoto, non è da tutti i giorni e sicuramente è per i più avventurosi.

L’impianto è sicuro. Ogni giorno, ad apertura, viene effettuato un volo di prova e vengono eseguiti, costantemente, controlli di sicurezza alla struttura e alle attrezzature.

Le norme anti coronavirus sono rispettate in modo scrupoloso. Per garantire le giuste distanze e non creare code vicino al punto di lancio, le prenotazioni sono obbligatorie e sono contingentate nelle diverse fasce orarie. All’ ingresso della biglietteria c’è la misurazione della temperatura, poi la costante sanificazione delle attrezzature e dell’ imbracatura e l’ obbligo dell’ utilizzo dei dispositivi di sicurezza individuali per tutti.

Ti sembrerà davvero di toccare il cielo con un dito, un’ emozione da provare, il brivido di una sfida con la natura: il Volo dell’ Angelo tra le Dolomiti Lucane.

La Basilicata è una terra dove i sogni diventano realtà, dove niente è impossibile, neanche volare.

7 commenti

  • Marina

    Invidio molto l’esperienza che hai fatto, deve essere stata una sensazione incredibile!! Personalmente, avendo seri problemi con le altezze non credo riuscirò mai a farla!!

    • Mariagrazia

      Marina si, è stata davvero una grande esperienza. Anche io inizialmente avevo paura dell’altezza, ma era un limite che dovevo superare e così è stato. Se un giorno capiterai da queste parti, anche se non farai il volo ti invito lo stesso a visitare i due borghi di Castelmezzano e Pietrapertosa perchè sono a dir poco stupendi 🙂

  • Rossella

    Un’esperienza che vorrei molto provare, e pensa che soffro di vertigini! Con una.mia collega, altrettanto spaventata dall’altezza e dal vuoto, stiamo tentando di sconfiggere le nostre paure e abbiamo già affrontato il Ponte Tibetano più lungo del mondo, a Claviere in Piemonte, una tirolese e un Parco Avventura sospese sugli alberi. Ecco, la paura non è ancora passata ma ci proviamo lo stesso di continuo a superarla!

    • Mariagrazia

      E allora Rossella dovete provare anche il Volo dell’Angelo quando verrete in Basilicata ❤ a noi è piaciuto tantissimo. Anche io soffro un po’ di vertigini, ma non è mai stato un limite. Abbiamo fatto anche noi il Ponte Tibetano, ma quello a Sasso di Castalda, che emozione 😍

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *