ESPERIENZE,  LUCANIA

GIRO IN QUAD TRA LE DOLOMITI LUCANE

Durante il nostro weekend nelle Dolomiti Lucane non ci siamo fatti mancare niente. Oltre al Volo dell’ Angelo, abbiamo fatto un’ altra esperienza davvero grandiosa: fare un giro in quad tra le bellezze naturali partendo dal borgo di Castelmezzano.

Siamo arrivati a Castelmezzano tramite il Volo dell’ Angelo da Pietrapertosa. Non molto lontano da dove ci ha lasciati la navetta, uno stand ci ha incuriositi e ci siamo avvicinati. Sono bastati due minuti che Manuel aveva già prenotato il nostro tour in quad con Dolomity Discovery.

Una passeggiata a Castelmezzano, tuttavia, l’ abbiamo fatta per ammirarne la sua autenticità.

Castelmezzano: un borgo davvero aggraziato

Castelmezzano è un piccolo comune di circa 800 abitanti e fa parte dei borghi più belli d’ Italia.

Le sue origini sono legate ai coloni greci, quando si sono insinuati nella valle del Basento, nel V secolo a.C. e hanno creato un abitato chiamato Maudoro, ossia Mondo d’oro.

Poi con l’arrivo dei Saraceni, la popolazione locale è stata costretta a fuggire. Secondo un antico racconto, durante l’ esodo, un pastore chiamato Paolino, trovò un posto adatto dove trasferirsi: formato da ripide rocce dalle cui cime potevano far rotolare dei sassi enormi e respingere gli invasori.

Successivamente i Longobardi e poi i Normanni che vi costruirono un castello, di cui i resti sono visibili ancora oggi. Dal nome del castello, Castrum Medianum, cioè castello di mezzo, deriva appunto Castelmezzano. Si trova in mezzo ai paesi di Pietrapertosa e Brindisi di Montagna.

meraviglioso Castelmezzano visto da piazza Caizzo

Piazza Caizzo è il cuore della vita cittadina del paese. Qui si erge imponente la chiesa madre di Santa Maria dell’Olmo, con la facciata in stile romanico rivestita da pietra locale. Da qui la vista è davvero affascinante.

Camminare, camminare, camminare, questa è la legge per chi visita i piccoli borghi. Perdersi tra le vie, cercare gli angoli più nascosti e qualche scorcio da fotografare.

Purtroppo noi non abbiamo avuto molto tempo da dedicare alla visita del paese, ma già con un giretto di mezz’ora e un caffè in un bar del centro, ce ne siamo innamorati.

tra le viuzze del paese è facile trovare qualcosa di grandioso da immortalare

La nostra fantastica esperienza in quad con Dolomity Discovery

Alle 11.30 era fissato l’appuntamento nel loro campo base. Si trova in un punto facilissimo da raggiungere, a due passi si ferma la navetta che ti porta su per fare il Volo dell’Angelo. Se arrivi in auto, tranquillo, proprio lì c’è un grande parcheggio dove lasciare la macchina.

Con i ragazzi di Dolomity Discovery abbiamo vissuto delle forti emozioni grazie ad un’escursione a tu per tu con questa natura spettacolare.

Dolomity Discovery organizza escursioni in quad, noleggi a chiamata, adventure tour e perfino weekend personalizzati in base ai tuoi eventi speciali come compleanni o addii al celibato.

pronti per partire

Il percorso è adatto a tutti, principianti ed esperti.

In ogni uscita sarai accompagnato da una guida esperta che oltre a farti strada, ti darà le indicazioni fondamentali per vivere quest’ esperienza, selvaggia e rocambolesca, in totale sicurezza.

La nostra guida è stata Riccardo che ci ha condotti in posti naturali davvero belli. Ci ha illustrato ogni cosa in modo dettagliato, ci ha fatto foto e video durante le soste che abbiamo fatto per ammirare i luoghi fantastici che prevedeva il nostro itinerario.

Prima di partire, però, bisogna passare una prova di guida. Ti verranno descritte le regole per il funzionamento del quad, i consigli e le indicazioni principali affinchè tu possa vivere un’esperienza indimenticabile.

Il nostro percorso

Puoi scegliere tra diversi percorsi organizzati da Dolomity Discovery.

Il nostro è stato quello di un’ ora e mezza.

Il prezzo è di 70 euro: 50 euro per il guidatore e 20 euro per il passeggero. Include: il briefing sul comportamento da utilizzare sul quad, il noleggio del mezzo e la benzina, la guida, l’ assicurazione RC contro terzi, il casco e il sottocasco usa e getta.

Sul sito trovi le indicazioni sulle altre escursioni, come quella di quattro ore o quella notturna.

Cosa devi avere con te durante il giro in quad

Per partecipare all’ esperienza in quad devi essere in possesso della patente B e il passeggero, invece, deve avere almeno otto anni.

Durante il percorso non è possibile alternarsi alla guida. Quindi decidi bene se sarai il guidatore o il passeggero.

Ovviamente ricorda di avere un abbigliamento comodo: sneakers e una giacca a vento, anche se quando siamo andati noi il caldo era torrido e il vento in faccia era davvero piacevole. Ti consiglio, se puoi, un cambio. Il rischio di sporcarti, soprattutto di fango è alto.

Puoi riporre le tue cose personali comodamente nel bauletto posteriore del quad.

la locandina con i loro contatti

In questa esperienza abbiamo scoperto che questi luoghi sono spettacolari e non solo per i borghi di Pietrapertosa e Castelmezzano o per il Volo dell’Angelo, ma per la natura incontaminata, intatta e selvaggia che questi paesaggi ci offrono. Perfino i campi di grano ci sono sembrati diversi, i colori, i sentieri che sanno di antico, le strade superbe.

E poi da cornice a tutto questo le nostre Dolomiti Lucane, magnifiche e maestose. Osservarle, godere della loro bellezza, in un modo così originale e spericolato è davvero indimenticabile.

Ho racchiuso il percorso in un piccolo video, per farti vedere con i tuoi occhi la fantastica esperienza, ma certo non è come provarlo…

E allora, va dove ti porta il quad e buon divertimento!!

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *